Author : E. Redazione

HomeArticles Posted by E. Redazione (Page 33)
Read More
San Lorenzo Martire ® - 2016 02 04 - La Candelora - 012

La Candelora a S. Lorenzo

Martedì pomeriggio, il buio della chiesa di S. Lorenzo è stato illuminato da tante candele, piccole, tenui, tremolanti tra mani che non riuscivano a stare ferme, quelle dei tanti bambini e degli altrettanti adulti presenti alla celebrazione della Presentazione di Gesù al Tempio

La festa del 2 febbraio è familiarmente detta “Candelora” perché in questo giorno si benedicono le candele, simbolo di Cristo “luce per illuminare le genti”, come il piccolo Gesù venne chiamato dal vecchio Simeone nel tempio di Gerusalemme, dove fu portato da Maria e Giuseppe a 40 giorni dalla nascita per il rito della purificazione della mamma e per il riscatto del neonato, come dettava la Legge di Mosè.

E’ stato bella e significativa la presenza dei ragazzi che si stanno preparando per ricevere sabato prossimo il Sacramento della Riconciliazione e nei mesi di Maggio e Giugno il Sacramento dell’Eucaristia, un momento prezioso per crescere nella fede all’interno di una comunità parrocchiale che li accoglie, li segue, li accompagna con affetto e forte senso di responsabilità.

[gallery link="file" columns="4" ids="1358,1359,1360,1361,1362,1363,1364,1365,1366,1367,1368,1369"]
Read More
DSC_0041

IL Giubileo delle Opere di Misericordia

L’Assemblea pastorale di domenica 31 gennaio nella chiesa di S. Lorenzo m. ad Isola del Liri è stata unA vera esperienza di comunità che si incontra e si ritrova intorno alla Parola, insieme a due suoi Pastori, fraternamente uniti da vincoli di amicizia e di condivisione dello stesso Mistero, dello stesso Ministero, della stessa Missione.

Sono passati solo 4 mesi da quando don Mario Santoro ha lasciato la parrocchia, dopo averla guidata per 14 anni con sincera passione e con altrettanto amore oggi don Alfredo ne continua il cammino, intrecciando innovazione e continuità. E proprio loro erano sull’altare domenica sera, prima per la celebrazione eucaristica, poi per il momento assembleare.

La gente è stata felice di vederli insieme, quasi con senso di completezza ed il grazie è sgorgato spontaneo nel cuore di tutti, diviso in egual modo per ambedue i sacerdoti. Se la Messa è stata partecipata e seguita come e più del solito, l’Assemblea si è rivelata un momento forte di formazione, di conoscenza e di riflessione. Aperta con la lettura di un passo della Bolla di indizione dell’Anno giubilare, che ci invita a contemplare il mistero della misericordia di Dio in Gesù di Nazaret, la voce si è fatta corale con la bella preghiera scritta da Papa Francesco per il Giubileo.

Quindi, dopo il saluto del parroco, la parola è passata a don Mario, che ha introdotto il tema dell’ Assemblea illustrando un sorprendente quadro del Caravaggio, intitolato appunto “Le sette opere di misericordia corporale”, conservata presso il Pio Monte della Misericordia a Napoli. Ha poi precisato il senso ed il significato di parole, come “misericordia” e “compassione”, che ci diverranno ancor più familiari in questo Anno con tutto il loro carico di storia, presenti già tra le pagine dell’Antico Testamento con termini diversi, quali “hesed” = benevolenza, che dice come Dio è legato al suo popolo con la tenerezza e l’amore di Padre, mentre “rahamin” = viscere materne, sta ad indicare lo stretto rapporto di vita, sentimenti ed emozioni che intercorre tra madre e figlio, già nell’utero materno. Ci ha sollecitato a vivere l’amore misericordioso di Dio, che mai si vergogna di noi ed ha sottolineato come l’indulgenza, che tanto nei secoli scorsi è stata fonte di discordie all’interno della Chiesa, si ottiene anche compiendo un’opera di misericordia con cuore sincero.

E’ stato simpatico ripassare –almeno per chi a suo tempo li aveva imparati a memoria- i nomi delle 14 opere attualizzandole ai nostri giorni, grazie anche a tre belle testimonianze laicali. Il prof. Antonio Rinaldi, docente presso la Casa Circondariale di Frosinone, ci ha “tuffati” in quel mondo delle carceri, che sentiamo quasi sempre distante e difficile da capire e da integrare alla nostra vita di cristiani. Poi è stata la volta di Armando Caringi, un volontario della prima ora dell’Associazione “Il Faro” di Sora, che da 25 anni si occupa delle fragilità giovanili e di ogni tipo di dipendenza. Infine, l’esperienza di un’insegnante di religione nel Liceo Scientifico di Sora, Sandra Pantanella, ha portato a cogliere l’importanza dell’ascolto, che presuppone il bisogno di chinarsi su chi è nel dubbio o nell’afflizione, nell’ignoranza e nel peccato, così come il Samaritano si chinò sull’uomo malmenato dai briganti.

Una preghiera di lode e l’invito ad essere “misericordiosi come il Padre”, hanno scritto la parola fine a questo momento assembleare, che ci apre ad un cammino di fede e di carità lungo un anno.

[gallery link="file" columns="4" ids="1349,1350,1351,1352,1353,1354,1355"]
Read More
San Lorenzo Martire ® - 2016 02 04 -La Luce della Notte - Splash

La Luce della Notte

Continua la missione di evangelizzazione “La Luce nella notte” per le strade e le piazze ad Isola del Liri” per il giorno 6 febbraio 2016  con i giovani di “Nuovi orizzonte” di Chiara Amirante, il gruppo  Rinnovamento “La nuova Gerusalemme” e la Comunità Carismatica Missionaria Cuore Immacolato di Maria. La bellezza, lo stupore, la meraviglia di vedere Gesù all’opera attraverso tanti giovani resi bellissimi dal suo Amore e dal suo desiderio di incontrare chi è lontano da Lui. Papa Francesco sottolinea:  “Aprire le porte” vuol dire una chiesa in uscita, capace di evangelizzare. Ma aprire le porte è anche accogliere tutti coloro che si affacciano e desiderano incontrare qualcosa di vero, un senso che magari hanno smarrito nelle vicende dolorose della vita. Ancora non sai cosa fare? Pensa solo a quello che ti perdi!! Ti aspettiamo nella Parrocchia di San Lorenzo martire dalle ore 18.00

San Lorenzo Martire ® - 2016 02 04 -La Luce della Notte