Monthly Archives : aprile 2020

Home2020aprile
Read More
San Lorenzo Martire - AVVIO ANNO CATECHISTICO - DSC_8621

COMUNICATO – LA PASQUA DEL SIGNORE GESU’

La Pasqua del Signore Gesù, risorto da morte, è dono di speranza e di gioia, ancor più necessarie in questi giorni di lotta contro il nemico invisibile, da cui difenderci stando a distanza fisicamente ma rimanendo vicini nel cuore e nello spirito.

I segni, in questo caso, dicono molto più delle parole. DOMENICA 12 APRILE alla CELEBRAZIONE EUCARISTICA delle ore 11.00, trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook dalla CHIESA DI S. LORENZO, il parroco don Alfredo Di Stefano vedrà presenti con il SINDACO, Massimiliano Quadrini, il COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE, Bruno Di Palma e il LUOGOTENENTE DEI CARABINIERI, Vincenzo Alaia, in ottemperanza alle disposizioni vigenti, solo un rappresentante delle categorie costrette -al di là di qualche eccezione- alla chiusura totale, dal Mondo della Scuola all’Artigianato, dai Commercianti agli Imprenditori, nonché le stesse Chiese.

Saranno proprio loro, al termine della celebrazione, a lanciare dal sagrato della Chiesa di S. Lorenzo un messaggio ed un augurio a tutta la popolazione: “Riapriamo le porte alla speranza e alla vita. Tutti insieme”.

Read More
2019 04 12 - San Lorenzo Parrochia Isola Liri - Via Crucis - Uomini e donne sotto la Croce - 006

LETTERA GIOVEDI’ SANTO

Cari genitori,

sono giorni questi in cui avremmo dovuto incontrarci, vivere insieme ai vostri figli tanti bei momenti di comunione fraterna e di fede cristiana e invece siamo costretti per la pandemia che ci ha colpiti a stare distanti e lontani.

Siete tutti, però, presenti nei miei pensieri, nel mio cuore e nella mia preghiera come io cerco di essere accanto a voi con la riflessione audio sul Vangelo della Domenica, rivolta ai vostri fanciulli, con la Messa festiva delle ore 11.00 in diretta streaming, con la Lettera indirizzata a voi per la Domenica delle Palme, con il video della Via Crucis preparata dall’’ACR diocesana e pregata da 14 nostre famiglie, con i suggerimentiparole, gesti e segni- per vivere cristianamente in casa questa Settimana Santa.

Si apre oggi il Triduo che ci prepara alla Pasqua di resurrezione e la celebrazione a porte chiuse, alle ore 17.00 nella Chiesa di S. Lorenzo, ci vedrà uniti, sì, con la tecnologia, ma soprattutto nello spirito di fede e di amore per il nostro Signore Gesù. Quella “lavanda dei piedi“ e quella preghiera di adorazione davanti al Santissimo Sacramento che tanto ci univa, diventino momenti di famiglia.

Venerdì santo ripercorreremo i passi della Passione e Morte di Cristo, alle ore 15.00 dalla Chiesa di S. Antonio e idealmente alle ore 21.00 con la preghiera della Via Crucis, mentre le finestre delle nostre case saranno tutte illuminate.

La Veglia pasquale, che io celebrerò da solo portandovi tutti nel cuore, ci vedrà invece sintonizzati sui canali TV con le celebrazioni di Papa Francesco (h. 21.00) o del nostro Vescovo Gerardo (h. 22.00).

Essere genitore è “una delle cose più difficili che farai, ma in cambio ti insegna il significato di un amore incondizionato” (N. Sparks). L’espressione di questo autore statunitense evidenzia l’arduo compito di essere madre e padre, ma ricorda pure che è il dono più grande perché insegna ad amare, proprio come Dio, in moto totale e senza riserve. Sono grato e solidale con tutti voi che avete messo in campo tanta creatività e pazienza, recuperando anche momenti belli forse perduti o dimenticati. Sono altresì in ansia e addolorato per le persone e le famiglie che vivono seri problemi economici e vedono il loro futuro pieno di inquietudine e di insicurezze. Mai come oggi sentiamo il bisogno di Dio, capace di infondere nei nostri cuori fiducia, speranza e amore.

Lo stesso Cero pasquale che anche quest’anno Alessandra Palombo ci ha decorato, desidera raccontare nella sua essenzialità e nei suoi colori il momento difficile che stiamo vivendo.

Un ultima nota: costretto a rinviare a data da definire –in ottemperanza alle decisioni governative ed ecclesiali- le celebrazioni dei Sacramenti –prima Confessione e prima Comunione per i ragazzi, Cresima degli adulti- che ci auguriamo di poter fare gioiosamente in autunno, concordandone insieme date e modalità, vi invito tutti alla RESILIENZA, che è la volontà di rialzarsi dopo ogni caduta, trasformando il dolore presente in una preziosa opportunità di conversione. Sarà per me e per voi la vera Pasqua perché risorgeremo a vita nuova insieme a Cristo e sarà bello celebrarla come comunità parrocchiale, alle ore 11.00, anche se in diretta streaming sulla nostra pagina Facebook.

Vi abbraccio tutti ad uno ad uno, con affetto e gratitudine e vi auguro una santa Pasqua cristiana.

don Alfredo Di Stefano

Read More
2019 04 12 - San Lorenzo Parrochia Isola Liri - Via Crucis - Uomini e donne sotto la Croce - 006

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA SANTA 5-12 Aprile 2020

Questa Pasqua dolorosamente diversa” a causa della pandemia da Coronavirus vedrà celebranti e fedeli vivere a distanza ed in modo diverso i Riti della Settimana Santa.  In Parrocchia li vivremo così:

 

5 Aprile, DOMENICA DELLE PALME, è IL giorno del TRIPUDIO

L’impossibilità ad effettuare la benedizione delle Palme in forma comunitaria e la tradizionale Processione dalla Chiesa di S. Antonio a S. Lorenzo non ci impedisce di sentirci comunità in festa nel ricordo dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme tra ali festanti di folla.

Alle ore 11.00 CELEBRAZIONE EUCARISTICA

in diretta streaming dalla Chiesa di S. Lorenzo

 

Una parola: “Apritevi, o porte eterne, avanzi il re della gloria”

 

Un gesto: Le famiglie si sentano unite alle persone sole nel compiere un semplice gesto:

                      aprano la porta di casa per il tempo di una breve preghiera di esultanza a Gesù

“Osanna al Figlio di Davide, Osanna al Redentor”.

Un segno:  Al momento del pranzo pongano sulla tavola un ramoscello di ulivo o una piantina, segno di

pace e di speranza. Con la recita del Padre nostro si benedica la mensa e se si è in famiglia,

il papà – o un altro membro- tracci un segno di croce sulla fronte dei presenti.

 

9 Aprile, GIOVEDI SANTO, è il giorno del SERVIZIO

La Celebrazione eucaristica avverrà, senza concorso di popolo,

alle ore 17.00 nella Chiesa di S. Lorenzo e sarà trasmessa in diretta streaming

 

Una parola:  “Ogni volta che mangiate di questo pane e bevete a questo calice…”

 

Un segno:  Ponete sulla tavola un pane e, volendo, un bicchiere di vino, mettete in bella vista

un grembiule e una bacinella con l’acqua.

Un gesto: Se si è insieme, si divida il pane in piccoli pezzi da mangiare lentamente.

Chi può e vuole, lavi i piedi ad un membro della famiglia.

Raccoglietevi per pochi minuti in preghiera silenziosa pensando a Gesù Eucaristia

 

10 Aprile, VENERDI SANTO, è il giorno del DOLORE

Alle ore 15.00 sette colpi scuri risuoneranno nel cielo del nostro paese Il Rito della “scopritura” con la preghiera delle 5 piaghe avverrà a porte chiuse nella Chiesa di S. Antonio e trasmessa in diretta streaming Seguirà la Via Crucis

 

Una parola: “Dio mio, Dio mio… Padre, perdona loro… Nelle tue mani rimetto il mio spirito”

 

Un gesto:  Chi può, si metta in ginocchio o in atteggiamento raccolto e innalzi a Dio una preghiera

sommessa affidando tutti i malati, i moribondi ed i propri cari defunti.

Un segno:  E’ bello accendere tutti un lumino ponendolo sulla finestra per tutta la notte e alle ore 21.00

                           seguire in TV la  VIA CRUCIS del Papa sul sagrato della Basilica di S. Pietro

 

11 Aprile, SABATO SANTO, è il giorno del SILENZIO

Non ci sono celebrazioni, ma la chiesa parrocchiale è aperta per la preghiera personale da fare sempre seguendo le opportune disposizioni per gli spostamenti e le uscite da casa.

 

Una parola: “Lì, sedute di fronte alla tomba, c’erano Maria di Magdala e l’altra Maria”

Un gesto: Come le due donne, fermiamoci qualche istante nel corso della giornata davanti a quella

tomba” facendo silenzio, spegnendo TV, telefonino e computer.

Un segno: Poniamo bene in vista in un angolo della casa un lenzuolo bianco come quello che avvolse Gesù.

 

Seguiamo alle ore 21.00 la VEGLIA PASQUALE che sarà celebrata dal Papa nella Basilica di S. Pietro

 

12 Aprile, DOMENICA DI PASQUA, è il giorno della RISURREZIONE

La Celebrazione eucaristica avverrà, senza concorso di popolo, alle ore 11.00 nella Chiesa di S. Lorenzo e sarà trasmessa in diretta streaming

 

Una parola: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto”

 

Un gesto: Bussate alla porta del vicino, affacciatevi alla finestra, telefonate per dire non semplicemente

Auguri”, ma  “Il Signore è veramente risorto, alleluia!”

 

Un segno:  L’uovo in ogni cultura e in ogni tempo è segno di vita, di rinascita, di futuro. Manteniamo la

bella tradizione di consumarle sode o, se non piacciono, di decorarle e porle a centro-tavola.

SANTA PASQUA A TUTTI!

Isola del Liri, 30 Marzo 2020                                                                                                                                  Il vostro parroco

Don Alfredo

______________________________________________________________________________________

  • Non essendo possibile in questo periodo effettuare le CONFESSIONI individuali, si ricorda ai fedeli di praticare un atto di profonda contrizione, sinceramente pentiti di essersi allontanati dall’amore di Dio; scegliere un gesto di penitenza che ripari al male commesso, si rafforzi la volontà di servire il Signore.
  • In preparazione alla Solennità della Pentecoste (31 maggio), sperando nella fine dell’emergenza sanitaria, ci ritroveremo –ragazzi, giovani e adulti- per una Liturgia penitenziale e le confessioni individuali.
  • La pia pratica della BENEDIONE DELLE FAMIGLIE, già iniziata a febbraio e poi sospesa per l’epidemia da Coronavirus, sarà ripresa presumibilmente dopo la Pentecoste e per tutto il mese di Giugno..

 

Scarica il programma completo in PDF >> Clicca Qui <<

Read More
Parrocchia San Lorenzo - NEWS - LaSpese in Attes

LA SPESA IN …ATTESA

 “Tra di noi, nelle nostre famiglie, una delle cose che fa più male è quando ci sentiamo dire: “Non t’importa di me?”.
È una frase che ferisce e scatena tempeste nel cuore”.

 

Questa frase pronunciata da Papa Francesco venerdì scorso in una Piazza S. Pietro desolata e battuta dalla pioggia, è alla base della nostra iniziativa di solidarietà, segno di carità fraterna per vivere insieme nella fatica e nel dolore una PASQUA cristiana d’amore e di resurrezione.

La speranza si va facendo pian piano certezza: usciremo, sì, da questo triste momento di paura, di isolamento, di dolore, di morte, alcuni più serenamente, altri più abbattuti e feriti, ma la ripresa non sarà facile né uguale per tutti.

I segnali si avvertono fin d’ora, perché le dispense in casa si vanno svuotando ed i soldi per fare la spesa, forse, non bastano o non ci sono proprio.

Questo pensiero agita il cuore di molti e, come comunità parrocchiale, desideriamo lanciare un’iniziativa, “la spesa in… attesa”, che si affiancherà alle varie altre messe in campo.

Chiediamo a chi vuole e può, di fare una spesa di prodotti alimentari non deteriorabili, o altro materiale per l’igiene della casa e personale, lasciando la busta presso i due tabaccai che hanno dato la loro disponibilità a questo meritevole servizio: Marco e Andrea Bianchi al Capocroce; Daniele Bartolomucci in Via Roma, posti ai due lati della città.

Quella “spesa in attesa” sarà ritirata dai nostri operatori Caritas e distribuita a chi ne ha più bisogno, divenendo, quindi, una “spesa inattesa”, cioè, inaspettata e gradita.

E’ un piccolo gesto che, portato avanti nel tempo, se necessario, allevierà un poco gli affanni di tante persone, perché di loro, sì che ci importa e ci importa davvero!

 

Grazie a chi collaborerà.